L’inchiostro per scrivere la storia di una famiglia

Azienda Agricola Fiorentino

Paternopoli

- di Angela Merolla -

Il vino è un ineguagliabile cantastorie; sulle note dei suoi profumi racconta di vicende antiche e sempre attuali, di uomini e di donne, di figli e di nipoti.

Giovanni Fiorentino è per l’appunto figlio e nipote di uomini che per garantire un futuro migliore alle loro famiglie emigrarono all’estero stabilendosi a Chelsea, tenaci e caparbi non rinunciarono mai al sogno di ritornare a Paternopoli in provincia di Avellino, dove nei primi del novecento acquistarono un fazzoletto di terra irpina.

Dopo circa un secolo è lì che sorge la casa patronale, l’imponente Pino accoglie in prospettiva, dominando il paesaggio tra la moderna cantina in cemento, legno epannelli coibentati e il vigneto di Aglianico.

Questo è il vitigno irpino allevato sugli attuali 5 ettari di terra della Cantina Fiorentino, mentre 1 ettaro è stato desinato alla varietà Coda di Volpe e da quest’anno se ne vinificheranno le uve, per dare un vino bianco alla cantina, ma soprattutto nel ricordo della tradizione contadina del posto.

Giovanni Fiorentino, porta avanti un grande progetto, idee attuali, tecniche moderne ed innovative, con il supporto dell’enologo Lorenzo Landi e la saggezza di mamma Margherita, i cui consigli sulla vigna e i suoi tempi, hanno sempre esatte considerazioni.

Tre etichette da uve Aglianico, per una produzione annua di 10.000 bottiglie, che tende ad aumentare.

Giochi di vetrate dalla sala degustazione, lasciano intravedere a tratti la sottostante bottaia come pure gli acciai nei locali di vinificazione.

Il primo vino prodotto dalla Cantina Fiorentino è stato l’Irpinia Aglianico DOC “Celsì”, il cui nome è un omaggio a Chelsea, che accolse uomini e sogni. Dal vigneto di Contrada Mattine, le uve Aglianico sono vinificate in purezza, il vino affina circa nove mesi in legno sostando poi in bottiglia prima di essere posto in commercio. Il frutto rosso e il floreale accolgono la leggera speziatura, vino ben equilibrato, con un tannino che marchia piacevolmente la beva, corroborante e lunga.

Il rosato di Cantina Fiorentino è “Flavia”, Irpinia Rosato DOC da uve Aglianico 100%prodotte nel vigneto di Contrada Barbassano, l’annata 2014 porta i profumi e il carattere delle uve che lo hanno generato, elegante e mascolino, con buona freschezza si allunga gradevolmente al palato.

Il Taurasi annata 2013 nasce dalla selezione di uve Aglianico appartenenti a Contrada Casale. Questa prima annata prodotta dalla Cantina Fiorentino, si presenta con una beva elegante, intrigante all’olfatto e al palato, ancora giovane ma promette interessanti evoluzioni.

Vini dal tratto distintivo; inchiostro per scrivere la storia di una famiglia.

 
Cerca nel Sito
Sfoglia i contenuti
Iscriviti alla newsletter! Una volta al mese ti manderò dei contenuti nuovi oppure, di tanto in tanto, ti informerò di qualche nostra iniziativa . Portrai sempre cancellare la tua iscrizione seguendo i link.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.