Le Nereidi tra l’azzurro del cielo e del mare

Amalfi - Le Nereidi tra l’azzurro del cielo e del mare

di Angela Merolla

I terrazzamenti si sporgono dalla parete rocciosa digradando su vari livelli e concedendo una vista mozzafiato sul golfo di Amalfi.

Il Ristorante per eventi Le Nereidi di Amalfi, si distribuisce tra giardini rigogliosi, pareti di roccia e colonne, sala ricevimenti interna, sala esterna adiacente alla piscina; una location affascinante che offre un’atmosfera paradisiaca tra l’azzurro del cielo e del mare.

La nuova stagione eventi ha portato quest’anno alle cucine de Le Nereidi lo Chef Carlo Verde e il Sous Chef Antonio Siesto, colleghi e amici inseparabili da oltre dieci anni, che in grande affiatamento condividono la passione per l’arte di cucinare.

Armonie di colori e sapori nei piatti dello chef Verde, combinazioni sempre impeccabili tra orto e mare, rispetto per le materie prime locali esaltate e valorizzate dal suo modo di interpretare la cucina.

Chef Carlo Verde:

La cucina è un sogno che seguo da molti anni, è la mia passione più grande, c’è da dire che richiede tanto spirito di sacrificio, se si considera che porta lontano da casa e dagli affetti per tante ore al giorno; però quando un lavoro lo si fa con passione è tutta un’altra storia!!

Amo trasformare la materia prima in qualcosa di unico e invitante, amo vedere sul viso dei miei clienti il piacere di magiare pietanze semplici ma dai sapori unici, non c’è emozione più grande di un “grazie chef era tutto buonissimo”.

Cucinare è una conquista continua, dove ogni giorno si impara qualcosa di nuovo e si acquisiscono nuove ispirazioni, il mio non è un mestiere ma un modo di vivere!!

La cucina è il mio passato, il mio presente e il mio futuro...

In passato mi ha aiutato a crescere e a responsabilizzarmi, oggi è il mio orgoglio, domani sarà ciò che mi renderà un “eroe” a gli occhi di mio figlio.

Sous Chef Antonio Siesto

Amo la gioia di un sano lavoro di squadra, l’armonia aiuta ad affrontare le intere giornate passate in cucina. Tra me e lo chef Carlo Verde non c’è mai stata tensione, forse grazie alla nostra amicizia e al rispetto che abbiamo l’uno per le capacità dell’altro. Per cui ci supportiamo a vicenda e ci confrontiamo spesso nella realizzazione di un piatto.

E’ importante portare a tavola emozioni, se si riesce con dei semplici prodotti a rievocare ricordi nella mente di chi assaggia, è di sicuro un grande successo che ripaga di ogni sforzo.

Nel mio lavoro ho grande rispetto per il passato, studio il presente cercando di anticipare il futuro!


Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.