Pontedera - TENUTA RICCARDI TOSCANELLI Nadia la signora della vigna

- di Angela Merolla

“Elisa Toscanelli, la signora della vigna, perse il ciondolo a forma di cuore, regalatole dal suo amato. Non fu più ritrovato. Si narra che sia finito in un tino e che possa trovarsi in una bottiglia di vino. Per questa ragione nasce “Cuore Perduto”.

Il fascino di una storia riportata in un’antica pergamena, un racconto che ha il potere di far sognare a occhi aperti.

L’immaginazione va a una giovane donna, al suo amore e al vigneto dai grappoli scuri; eventi passati che disegnano i vividi contorni del presente.

A Pontedera in provincia di Pisa si estende Tenuta Riccardi Toscanelli con la sua imponente villa settecentesca, l’immensoparco e le vigne che morbide si adagiano su questo lembo di campagna toscana; un patrimonio

territoriale, un contesto paesaggistico unico che dopo la scomparsa dell’ultima discendente Elisa Toscanelli, finì in completo abbandono.

Nel 2005 con gli attuali proprietari, imprenditori veneti, riprese vita la tenuta, nuova linfa iniziò a scorrere dalla villa alle scuderie, dai vigneti alla cantina.

Nadia Carolina Negro è lei da allora la signora della vigna di Tenuta Riccardi Toscanelli, lei che da subito ha sentito forte il richiamo della villa che le chiedeva di riportarla agli antichi splendori, lei che ha ascoltato la voce di quei terreni eletti alla viticoltura d’eccellenza., che invocavano aiuto per tornare a produrre uve.

Nadia, tenace e caparbia, ammaliata dalla tenuta decise di darle nuova vita; fece reimpiantare i vigneti a  bacca rossa con Sangiovese, Canaiolo, Merlot e Syrah, a bacca bianca con Viognier e Vermentino, uve di alta qualità favorite dall’unicità del terroir.

Agronomi e poi enologi esperti, hanno seguito di anno in anno le produzioni e dal 2015 è in commercio la linea di punta Tenuta Riccardi Toscanelli:

Cuore Perduto, Cuor Rosè e Occhi Verdi.

Ogni vino la sintesi del vigneto, del lavoro scrupoloso dalla pianta alla bottiglia, dell’impegno e dell’amore incondizionato di Nadia.

Vi parlo di Cuore Perduto, il vino che Nadia ha immaginato e poi fortemente voluto come una vera promessa d’amore, una liaison che fosse per sempre.

Cuore Perduto, blend da uve Sangiovese, Merlot e Syrah; vino elegante, rubino vivace, porta i profumi intensi della frutta rossa polposa. Si lascia apprezzare per il sorso avvolgente, la freschezza e il tannino fine, la chiusura   morbida e piacevolmente persistente riporta al palato il frutto promesso al naso.

Cuore Perduto, vino toscano che ad ogni sorso lascia immaginare splendori e amori passati, la sua beva corroborante dona allo spirito nuove emozioni.  

Riconoscimenti ottenuti da Cuore Perduto:

- Concours Mondial De Bruxelles 2016  Medaglia Argento

- “Pisano più schietto”  2017

- Decanter 2018  Medaglia Bronzo 

- “Pisano più schietto”  2018

www.tenutericcarditoscanelli.it

Carca nel Sito

Sfoglia i contenuti 

Iscriviti alla newsletter! Una volta al mese ti manderò dei contenuti nuovi oppure, di tanto in tanto, ti informerò di qualche nostra iniziativa . Portrai sempre cancellare la tua iscrizione seguendo i link.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.