Ristorante La Tuga sul mare di Sant’Angelo d’Ischia

Serrara Fontana. Ristorante La Tuga

di Angela Merolla

“La Tuga” non il piano che s’innalza dalla coperta della barca a vela, ma il ristorante che sovrasta e completa il Resort Costa del Capitano a Serrara Fontana d’Ischia.

Un luogo intriso di fascino, che dalla scogliera si sviluppa in altezza, una location che si erge dal mare cristallino, tra roccia e pietra, piante di ulivi, agrumi, oleandri misti a macchia mediterranea, una proposta relax con eleganti appartamenti, piscina di acqua termale e solarium, che si completa in terrazza con la cucina raffinata del ristorante La Tuga.

Affaccia sul mare e accoglie con un perfetto abbraccio cromatico dell’arredo e del paesaggio circostante, mentre l’occhio si allunga fino al borgo di Sant’Angelo d’Ischia; ma a La Tuga non manca il ricordo dell’oblò con grandi vetrate circolari, da cui una lascia ammirare la cucina a vista.

Un ristorante originale e raffinato, con un professionale servizio di sala ad opera del maitre Carmine Di Iorio, un luogo dove natura e cibo giocano un notevole impatto emozionale.

L’executive chef Gianluca D‘Ambra, originario dell’isola d’Ischia, in cucina interpreta i sapori della sua terra seguendo il filo spesso se pur invisibile dei piatti tradizionali ischitani, attento alla selezione della materia prima e alla stagionale offerta dell’orto e del mare.

La sua creatività detta forme e mette insieme colori, piacevoli alternanze di consistenze, sapori che più delle volte riportano alla memoria gusti latenti e mai dimenticati, quelli che a ritrovarli riescono ad emozionare.

Semplicità e originalità insieme nei piatti dello chef D’Ambra, interprete di materie prime locali che fanno parte della cultura ischitana e non parlo solo del fresco pescato, ma piuttosto del coniglio, da cui il piatto principe della gastronomia dell’isola.

Due le versioni elaborate dallo chef, una che si avvicina molto a quella tradizionale e l’altra, un’interessante variazione di coniglio che porta nel piatto tre parti distinte e diversamente cucinate, ossia la pancetta ripiena di fegatini, la coscia in tempura e la sella in guanciale, ogni parte del coniglio sapientemente accompagnata da salse e verdure.

La tuga un’esperienza da consigliare.


Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.