Vendemmie record con il caldo di settembre

- di Giovanna Angelino -

Le previsioni parlano di un’annata straordinaria grazie al prolungarsi dell’estate

Langrein, Merlot e Cabernet beneficeranno  della stagione calda regalando all’Alto Adige una delle annate più fruttuose sia dal punto di vista della qualità sia della quantità.

Il caldo prolungato, oltre ad aver fatto piacere agli albergatori delle località turistiche ha salvato molte vendemmie, come ad esempio in Basilicata, sul Pollino e anche sulle Dolomiti. Particolarmente ne hanno beneficiato le zone vicine alla costa.

Gli amanti delle vacanze settembrine sono coloro che amano la natura, che prediligono un turismo che faccia riscoprire i sentieri di montagna, le attività legate alla produzione di vini, dalla vendemmia alla raccolta vera e propria delle uve.

Settembre è il mese del vino, il mese di questo rito antico e sempre nuovo che affascina sempre. L’autunno è tempo di sagre, della riscoperta di sapori legati alla terra ed è il momento più importante per l’uva, che matura e produce  la maggiore quantità di succo e di zuccheri presenti negli acini, prima di essere raccolta.

Al nord come al sud i viticoltori sanno che quella del 2018 sarà un’annata diversa dalle altre, proprio perché vi è stato un cambiamento climatico che ha favorevolmente influito sul raccolto.

L’estate quasi trascorsa è stata una delle più fresche, caratterizzata da ondate di calore ma anche da piogge violente, ma ad ogni modo con temperature al di sotto delle medie.

Le aspettative degli addetti ai lavori sono in  generale positive, anche se si teme l’umidità, l’improvviso calo delle temperature e le piogge. I sondaggi per ora preannunciano una produzione nettamente in aumento, senza nulla togliere alla qualità delle uve. Dietro alla produzione di vini, vi è il lavoro costante dei consorzi, delle cantine e degli esperti che monitorano l’andamento delle temperature e tutti gli accorgimenti per far fronte ai cambiamenti climatici.

Non vediamo l’ora di assaggiare l’annata 2018 dei vini italiani.

Carca nel Sito
Sfoglia i contenuti
Iscriviti alla newsletter! Una volta al mese ti manderò dei contenuti nuovi oppure, di tanto in tanto, ti informerò di qualche nostra iniziativa . Portrai sempre cancellare la tua iscrizione seguendo i link.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.